· 

La visione del corpo e la statica nel Qigong

Il pensiero di varie civiltà antiche e moderne nei riguardi del corpo, è sempre stato collegato alla concezione della vita e dell'universo. Ogni civiltà ha modalità proprie con cui proietta questa concezione nella società , che caratttizza lo stile e i principi della stessa.

Nell'antico pensiero cinese il corpo inizia a prendere forma nel punto d'incontro tra un Soffio originario Celeste e un'essenza Terrestre, pronti ad unirsi e compenetrarsi.

Il corpo è luogo delle compenetrazione tra Cielo e Terra, tra lo Yang e lo Yin, tra una parte alta e una bassa. 

La parte alta del corpo è la regione sopra la vita e la testa è rotonda come il Cielo, mentre la parte bassa è al di sotto della vita con i piedi quadrati come la Terra. Movimenti di ascesa e di discesa, centrifughi e centripedi si alternano in modo complementare e si susseguono.

 

Il corpo immagine del cosmo, microcosmo e macrocosmo, nella postura del Qigong   diviene lo strumento per  una nuova pecezione di noi stessi.

La postura che normalmente siamo abituati ad assumere e che è frutto delle nostre esperienze di vita, spesso occlude la possibilità ai Soffi e alle loro qualità di diffordersi armoniosamente.

Il corpo,  sede della vita  personale senza il quale non possiamo esistere e continuare a vivere  la nostra identità, nel momento in cui cambia forma  secondo precisi dettami che ne permettono l'armoniosa circolazione dei Soffi, diviene luogo di trasformazioni alchemiche.

La forma è ciò che cambia,  è in continua evoluzione per tutta la vita e in quella forma il nostro più intimo essere si "tras-forma".

Risulta evidente che solo nel corpo e nella presenza a questo possiamo, grazie ad un cambiamento di  postura attivare nuovi processi mentali   che la circolazione dei Soffi del Cielo e della Terra  

apportano.

Un passo affinchè la nostra vita personale cambi e assuma una nuova forma da manifestare nel mondo.

La postura statica del Qigong è una pratica alchemica  profonda che ci avvicina sempre di più al nostro Mandato Celeste affinchè il nostro agire sia al lui sempre più conforme.

Noi in occidente la chiamiamo felicità...forse è solo stare nell' Essere!

Buona pratica

Laura Rubrianti

 

Molti spunti derivano dalla studiosa da me molto amata Elisabeth Rochat de la Vallèe


Scrivi commento

Commenti: 0

Per partecipare ai gruppi di pratica QiGong

Associazione Culturale Kamala

C.F. 97900450582 
Laura Rubrianti TEL 393 1365713 

per contribuire alle varie attività proposte clicca sul tasto donazioni